Bonus facciate - Comune di Pegognaga (MN)

archivio notizie - Comune di Pegognaga (MN)

Bonus facciate

 
Bonus facciate

BONUS FACCIATE 2020 - aggiornamento

 

La legge di bilancio 2020 all’Articolo 1, commi 219-224, della legge n. 160 del 27 dicembre 2019, prevede che per “le spese documentate, sostenute nell’anno 2020, relative agli interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B ai sensi del decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444, spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 90 per cento. Nell’ipotesi in cui i lavori di rifacimento della facciata, ove non siano di sola pulitura o tinteggiatura esterna, riguardino interventi influenti dal punto di vista termico o interessino oltre il 10 per cento dell’intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio (...) 

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare n. 2 del 14 febbraio 2020 Detrazione per gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti prevista dall’articolo 1, commi da 219 a 224 della legge 27 dicembre 2019 n. 160 (Legge di bilancio 2020)“ e la Guida al Bonus Facciate, in cui si chiarisce che “Per avere diritto al bonus è necessario che gli edifici siano ubicati nelle zone A e B (indicate nel decreto del ministro dei Lavori pubblici n. 1444 del 1968) o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali.”

Il vigente Piano di Governo del Territorio (PGT) Comunale approvato con D.C.C. n. 58 del 14/10/2013 e successiva variante parziale approvata con delibera di C.C. n. 26 del 21/03/2019, riporta delle denominazioni diverse rispetto alla classificazione zona A e B del D.M. 1444 del 02/04/1968.

L'ufficio Urbanistica del Comune di Pegognaga ha proceduto ad una assimilazione delle aree omogenee del PGT con le zone A e B del  DM 1444/1968 con delibera del G.C. n°34/2020 e con delibera di integrazione G.C. n°115/2021.

La mappa di assimilazione delle aree del PGT alle zone A e B del DM 1444/1968 approvata con delibera di giunta n°34 del 21/03/2020, resta valevole per quanto riguarda l’assimilazione delle aree residenziali. A questa sono state integrate tutte le aree D1 e T1 (escluso quelle facente parte di Piani Attuativi vigenti o da presentare) così identificate nel PGT vigente, a seguito di puntuale verifica al tecnico per quanto riguarda le verifiche dei parametri di “superficie coperta degli edifici non inferiore a 12,5% della superficie della zona omogenea e quindi della densità territoriale superiore a 1,5 mc/mq.”, relativamente a quelle aree in cui questi non risultino direttamente desumibili.

Visto che l’Agenzia delle Entrate con circolare esplicativa n°7 del 25/06/2021 ha specificato che “l’assimilazione alle suindicate zone A e B della zona territoriale nella quale ricade l’edificio oggetto dell’intervento deve risultare dalle certificazioni urbanistiche rilasciate dagli enti competenti, non essendo sufficiente un attestazione di un ingegnere o architetto iscritto ai rispettivi ordini professionali”. Tale specifico CDU viene redatto ai fini del c.d. “Bonus facciate” previa richiesta dei proprietari degli immobili o dell’amministratore condominiale qualora individuato o di loro delegati, mediante presentazione all’ufficio protocollo del modello qui riportato e con gli allegati riportati nello stesso.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1042 valutazioni)